VBScript

Backup automatico di file e cartelle su un’unità rimovibile

  • Backup con VBScript senza utilità di terze parti

Avete mai pensato come potrebbe essere comodo effettuare un backup automatico del contenuto di cartelle specifiche su un’unità rimovibile (un hard disk esterno od una penna USB, ad esempio), non appena questa venga collegata al personal computer?
Ben lungi dal voler proporre una soluzione “definitiva”, illustriamo in quest’articolo una metodologia, semplice da applicare, che non richiede l’impiego di nessuna utilità sviluppata da terze parti.

Teniamo presente da  subito,che lo script .vbs

in grado di effettuare la copia automatizzata delle cartelle indicate può essere ampiamente migliorato. Anzi, vi invitiamo ad inviarci i vostri commenti in merito sottoponendoci proposte di modifica.
Mettendo in pratica i suggerimenti presentati nell’articolo, ogniqualvolta si connetta l’unità disco esterna al sistema in suo, uno script – eseguito in modo automatico – si farà carico di creare una copia di backup delle cartelle specificate, dei file in essi contenuti e di tutte le eventuali sottocartelle. Ogni directory oggetto del backup, verrà automaticamente memorizzata, a sua volta, all’interno di una cartella avente il nome del computer in uso.
In questo modo, collegando l’unità rimovibile al COMPUTER1, le cartelle oggetto del backup verranno salvate nella directory \COMPUTER1; connettendo la periferica al COMPUTER2, le directory indicate saranno invece salvate in \COMPUTER 2

e così via.
Per verificare il nome assegnato al computer che si sta utilizzando, è sufficiente fare clic con il tasto destro del mouse sull’icona Risorse del computer quindi sulla scheda Nome computer.

Nei nostri test abbiamo usato un comunissimo “hard drive case” USB 20 (Sitecom MD-206) installandovi, al suo interno, un disco fisso SATA





 




Dopo aver collegato il disco fisso al personal computer attraverso il cavo USB in dotazione con l'”hard drive case”, abbiamo creato, nella directory radice dell’unità, il seguente file VBScript (backup.vbs):

Dim computername Dim ParentFolder Dim objShell Dim objFolder Set WshNetwork = WScript.CreateObject(“WScript.Network”) computername = WshNetwork.ComputerName Set WshShell = WScript.CreateObject(“WScript.Shell”) Const FOF_CREATEPROGRESSDLG = &H0& Const FOF_NOCONFIRMATION = 16 Const FOF_NOCONFIRMDIRCREATE = 512 ParentFolder = WshShell.CurrentDirectory creadirectory ParentFolder if right(ParentFolder,1)”\” then ParentFolder=ParentFolder&”\” select case computername ‘ modificare inserendo altri computer e le varie cartelle ‘ oggetto del backup: ‘ ——————————————————- case “MIOCOMPUTER” copiafile “d:\documenti”, ParentFolder&computername copiafile “c:\lavori”, ParentFolder&computername copiafile “c:\foto\rossi”, ParentFolder&computername copiafile “C:\prova\test”, ParentFolder&computername ‘ ——————————————————- ‘ fine modifiche end select function creadirectory (nomedirectory) Set objShell = CreateObject(“Shell.Application”) Set objFolder = objShell.NameSpace(nomedirectory) objFolder.NewFolder computername end function function copiafile (sorgente, destinazione) Set objShell = CreateObject(“Shell.Application”) Set objFolder = objShell.NameSpace(destinazione) objFolder.CopyHere sorgente, FOF_CREATEPROGRESSDLG + FOF_NOCONFIRMATION + FOF_NOCONFIRMDIRCREATE end function WScript.Quit

Analizziamo rapidamente il funzionamento dello script. L’istruzione alla riga 6 (computername = WshNetwork.ComputerName

), si occupa di recuperare il nome del computer in uso mentre l’istruzione alla riga 14, la lettera identificativa dell’unità rimovibile.
Successivamente (riga 16) viene invocata una funzione (function creadirectory (nomedirectory)

) che si occupa di creare, nella directory radice dell’unità rimovibile, una cartella alla quale viene assegnato il nome del computer (riga 34) precedentemente rilevato.
Alla riga 17 viene controllato che la lettera identificativa dell’unità rimovibile contenga un “backslash” (barra rovesciata) finale; in caso contario, viene aggiunto.

Il select case alla riga 19, permette di definire un comportamento diverso per ciascun computer al quale l’unità esterna viene collegata.
Nell’esempio (riga 22), lo script VBS – nel caso in cui venga eseguito su un sistema denominato
MIOCOMPUTER – provvede a creare una copia delle cartelle di seguito indicate (righe 23-26) utilizzando la funzione copiafile.
Tale funzione, com’è possibile verificare, riceve in ingresso la cartella contenente i file oggetto del backup e la cartella di destinazione.
L’operazione di copia dei file e delle cartelle avviene (riga 40) usando le preferenze definite mediante l’impiego delle costanti
FOF_CREATEPROGRESSDLG, FOF_NOCONFIRMATION e FOF_NOCONFIRMDIRCREATE (righe 10-12).
Se non si desidera che venga mostrata una finestra di dialogo durante la copia,
FOF_CREATEPROGRESSDLG va impostato a &H4&; viceversa, il valore della costante deve essere posto a &H0&

(riga 10).
Le altre due costanti, invece, permettono, rispettivamente, di non richiedere alcuna conferma in caso di sovrascruttura di file e cartelle né all’atto della creazione di nuove directory.

Le righe 22-26 sono ovviamente liberamente personalizzabili. E’ sufficiente sostituire le cartelle inserite a titolo esemplificativo nel file con quelle oggetto di backup avendo cura di modificare (riga 22) anche il nome del computer.
Aggiungendo una nuova istruzione case “NOMECOMPUTER” dopo la riga 26, quindi specificando, nelle righe seguenti, le directory d’interesse (esempio: copiafile “X:\CARTELLA_ORIGINE”, ParentFolder&computername), è possibile fare in modo che lo script VBS si comporti in modo adeguato ogniqualvolta venga connessio al computer A, B o C.
• Backup con VBScript senza utilità di terze parti
• Avvio del backup automatico

alt=”Upnews.it” />

 
Bookmark and Share


alt=”” border=”0″>

Annunci

Manage Files

Per dividere file di grandi dimensioni Manage files 1

Manage Files

è un’utility che permette di eseguire operazioni di split o di emergenza su
filemultipli.

Il software può essere utilizzato per dividere un file di grandi dimensioni in modo da poterlo memorizzare su supporti di capacità più piccoli o di eseguire backup dei file su Cd e Dvd. Il programma è semplice da utilizzare e dispone di un’interfaccia estremamente intuitiva. Il tipo di operazione da eseguire viene scelto utilizzando uno dei pulsanti dal menu principale.

 

make money online 

 

 

Webmasters, guadagnate soldi visualizzando dei banner contestuali

Compatibilità Windows 9X-Me-2000-Xp-Vista
Software house Akshay Gehi se questo link non va bene prova qui
Data inserimento 22 Settembre 2008
Licenza Freeware
Lingua Inglese
Dimensione file 0,07 Mb

 

View blog authority

Upnews.it

Allway Sync 8.1.0

 

 

 

 

 

 

 

Un software semplice da usare che permette di sincronizzare il contenuto di due cartelle। E’ la soluzione ideale per tutti coloro che necessitano di tenere aggiornato il contenuto di due directory differenti l’una posizionata sul disco fisso e l’altra, ad esempio, su una unità rimovibile (si pensi ad una chiave USB). L’operazione di analisi permette di rilevare le differenze; quella di sincronizzazione di adeguare il contenuto vero e proprio delle cartelle.

Sistema operativo:

Vista -2003 server-XP-2000-9X-NT

 

Licenza: Freeware – Dimensioni: 4 MB – Lingua: Inglese

Sito web del produttore: http://www.allwaysync.com/

Zip Repair Pro

per riparare i file e gli archivi difettati

 


 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi vi voglio parlare di
Zip Repair Pro

 

E un software molto utile, chissa quante volte ci e´ capitato di voler aprire un file zippato ma non e stato possibile in quanto era difettato, oppure tentato di aprire un archivio autoestraente SFX e non e successo niente in quanto anche lui era
difettato.Ebbene
Zip Repair Pro ci da la possibilita´ di accedere ai File danneggiati, per poterli riportare allo stato originale e quindi ripararli.

Okoker Removable Data Recovery

 

 

 

 

 

 

 

 

Con questo software per il Windows si possono recuperare tutti i file, documenti, ecc.. Accidentalmente o appositamente cancellati da qualsiasi supporto, dal USB,Hardisk,zip-Disk,Flash-Card quelle che si usano nelle macchine fotografiche digitali tanto per capirci.questa e una versione trial e in lingua Inglese nel sito troverete tanti altri software interessanti.

Webmasters,
guadagnate soldi visualizzando dei banner contestuali


Cynegi Network

 

Upnews.it

Ycopy

Copiare rapidamente file e cartelle con Ycopy

Il programma restituisce anche un elenco completo degli eventuali file illeggibili

<!–[if !supportLineBreakNewLine]–>
<!–[endif]–>

L’autore di Ycopy tiene a precisarlo: il suo software non è né un programma per il recupero di file e cartelle cancellati né uno strumento per la creazione e la gestione di immagini del disco fisso.
L’utilità che vi presentiamo, si configura piuttosto come un software nato per agevolare le operazioni di copia e migrazione di file.

La principale prerogativa del programma consiste nel tenere nota dei file che non risulta possibile copiare dall’unità di origine a quella di destinazione. Nel caso in cui si dovesse avere a che fare con un disco fisso danneggiato, contenente una serie di file corrotti, Ycopy permetterà di copiare altrove e mettere al sicuro tutti i file “sani” registrando contemporaneamente l’elenco di quelli che risultano impossibili da trasferire.

Ycopy offre insomma la possibilità di copiare su un altro supporto tutti i file che appaiono regolarmente leggibili senza “stressare” il disco fisso in pesanti operazioni di ripristino. Terminata questa fase, si potrà passare all’impiego di software per il recupero dati. Ycopy, infatti, restituisce un dettagliato resoconto stampabile consultando il quale è possibile rendersi conto di quali file abbiano evidenziato problemi in fase di copia.La versione “portabile” di Ycopy, è scaricabile gratuitamente cliccando qui (410 KB circa).
Per l’utilizzo su sistemi
Windows 9x/ME, è necessario scaricare anche questa libreria, memorizzandola nella medesima cartella in cui si è salvato Ycopy.
L’help in linea è prelevabile
cliccando qui.

DoubleKiller

DoubleKiller, ecco come eliminare i files doppi e velocizzare il PC

Il rallentamento di un PC può dipendere da molti fattori. Uno di questi è probabilmente la presenza di tanti doppioni inutili dei nostri files.
Visto che la rimozione manuale è un operazione (quasi) impossibile, ci sono due cose che possiamo fare, ovvero continuare ad utilizzare il nostro PC in questo modo, dunque lento e macchinoso, ma questa è una cosa che noi geeks non facciamo mai, oppure provare un software chiamato DoubleKiller.
Il nome ci dice già tutto: questo programma, infatti, è in grado di scovare le tante copie dei files e di cancellarle, in modo completamente automatico. Possiamo inoltre applicare dei filtri nelle ricerche dei doppioni, come, ad esempio, lo stesso nome, la stessa dimensione e molto altro.
Ovviamente, siamo anche in grado di analizzare determinate aree del nostro computer, in modo da velocizzare le operazioni e quindi risparmiare tanto tempo prezioso.

Un software che consiglio vivamente a tutti, non necessita neanche di installazione, dunque ecco un motivo in più per provarlo!
Download DoubleKiller